Home / Scuola e Sociale / “Riduci Imballi”, a Colorno (PR) un progetto da copiare

“Riduci Imballi”, a Colorno (PR) un progetto da copiare

In un ottica di riduzione dei rifiuti prodotti e alla corretta gestione degli stessi ci si dovrebbe attivare per proporre iniziative che vadano appunto incontro a questi obiettivi.
A Colorno in provincia di Parma, non molto lontano da noi, hanno iniziato già da un po’. Non c’è bisogno di opere faraoniche, si parte dalle piccole cose, passo dopo passo. Dal febbraio di quest’anno nel comune parmense si è dato vita al progetto “BAMBINI LEGGERI” che coinvolge sia le famiglie con bambini fino a tre anni di età, sia l’Asilo Nido Comunale, presso il quale sono stati introdotti i pannolini lavabili, con ciclo d’uso interno e certificato.

E’ infatti importante sapere che le analisi merceologiche sui rifiuti condotte in Italia negli ultimi anni, attribuiscono ai pannolini monouso un peso pari a circa il 4-5 % del totale dei rifiuti prodotti (ci mettono 500 anni a degradarsi).  Addirittura in alcuni comuni si arriva ad una percentuale di più del 20% come conferma un analisi specifica effettuata dal gestore del servizio, Enìa SpA, per quanto riguarda il Comune di Colorno.

Ma il “Pannolino lavabile” comporta anche un vantaggio economico per le famiglie, infatti può portare ad un risparmio variabile da 1.200 € a 1.800 € a bambino per i primi 3 anni di vita.

A partire dal mese di Marzo 2009, le famiglie di Colorno sono state invitate all’uso dei pannolini lavabili con l’incentivo di un buono nominale di 50 € assegnato per ogni bambino per effettuare il primo acquisto.
Per i nuovi nati, il buono viene consegnato dall’Anagrafe in occasione della denuncia della nascita; mentre per tutti gli altri (fino a 36 mesi) lo si può ritirare presso il Front Office dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, dove tutti i buoni circolanti sono intestati e validati per poter essere accettati dai negozi che aderiscono all’iniziativa.

Come scrivevamo nel titolo… è proprio un progetto da copiare!!!

Per ulteriori informazioni: Progetto “BAMBINI LEGGERI” a Colorno

9 commenti

  1. io sono una mamma-vecchia. Quando ho avuto il primo figlio, i pannolini usa e getta erano un lusso al quale ho rinunciato .Si andava ancora a triangoli e ciripà. Quando è nata la seconda figlia, ho continuato ad usare triangoli e ciripà per scelta , non solo per un discorso ecologico, ma anche e sopratutto per la salute della bimba : i pannoloni usa e getta provocano irritazioni e allergie che non si verificano mai in presenza del cotone . Ed a ogni neo – mamma, regalo da sempre pannolini lavabili .

    • ..Cheti, anche per la mia “sorellina grande” (oltre che per me…che sono ancora + grande..) abbiamo vantaggiosamente usato i ciripà!
      …e anche il mio bambolotto li ha apprezzati!! 😉

  2. fantastico!
    …sarà la nostra prossima mozione??? 😉

    Essendo prodotti riutilizzabili la spesa viene fatta una sola volta, quindi secondo me l’incentivo da parte del Comune é economicamente sostenibile.

    • ciao a tutti
      sono una mamma di Guastalla, utilizzo i pannolini lavabili da circa 1 anno e mezzo per il mio secondo bimbo (li ho scoperti tardi per il primo).
      Dopo essermi documentata a lungo li ho ordinati su internet e successivamente ne ho comprati in montagna (dove li regalano a tutti i nuovi nati e ognuno paga i rifiuti che effettivamente produce).
      La strada da fare però è lunga e le difficoltà per chi fa questa scelta sono molte nella nostra zona.
      All’asilo non li accettano, quindi il risparmio se sei una mamma che lavora non c’è poi molto.
      Non hai aiuti economici per comprarli ne sconti sulla tassa dei rifiuti.
      In zona non riesci a vederli e toccarli, ne ci sono corsi che te li presentano, quindi per la scelta vai a ‘sentimento’, comprando tipologie che poi abbandoni per vari motivi. Per questo sarebbe utile farli vedere nei corsi preparto.
      La finisco qui, sono stata fin troppo prolissa..ma è un argomento che mi interessa, ma quando ne parlo mi prendono per matta, pur guardando con curiosità i pannolini di mio figlio.
      PS nessuno parla poi dei pannolini da donna, ci sono alternative anche per quelli.

      • Marco Dallai

        Ciao Monica!!!
        sono questi come il tuo i commenti che preferiamo!!!
        Esperienze dirette!!! Sono la migliore pubblicità per questi comportamenti virtuosi che purtroppo solo in pochi portano alla ribalta. Le tue INFO sono preziosissime. Anzi se ne hai altre e anche più dettagliate gradiremmo molto saperle. Anche in previsione di un eventuale MOZIONE in merito da presentare in Consiglio Comunale.
        RIMANIAMO IN CONTATTO.

        Per quanto riguarrda il tuo PS… sono sicurissimo che presto Olly ti scriverà un commento sul tema…

        • Mi metto molto volentieri a disposizione.
          Parlo di questi argomenti solo con ‘web-mamme’ e se l’iniziativa partisse anche a Guastalla sarei felicissima.
          chissà che per un prossimo figlio..

      • ciao!
        …….sì…….eccomi!!!
        ..come dice Marco sono interessatissima all’argomento, sia come componente della lista civica (progetto pannolini lavabili da attuare!!) che come donna…
        anche io da un po’ ho deciso di non contribuire all’inquinamento da assorbenti!
        …se ti va, vieni martedì (…non ti posso assicurare che questa volta ci sarà tempo sufficiente per il discorso pannolini &co.) oppure possiamo organizzare un’incontro apposito…
        fammi sapere…
        x il momento grazie del contributo! 😉

        • martedì non riesco a venire,
          anche se mi interessano parecchi degli argomenti che tratterete.
          Cmq possiamo risentirci volentieri.

          • Marco Dallai

            Non ti preoccupare… ci saranno sicuramente altre occasioni.
            Ciaoooooo

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.