Home / Eventi / Parma: NO all’Inceneritore, le Alternative Esistono!

Parma: NO all’Inceneritore, le Alternative Esistono!

A 4 km dal Duomo di Parma, a Ugozzolo – quartiere SPIP, sorgera’ un enorme inceneritore.
Lo chiamano “termovalorizzatore” ma in realtà produrra’ ben poca energia (anche in relazione all’energia necessaria a ri-produrre l’oggetto bruciato) e una quantità enorme di inquinanti tossici che mineranno la nostra salute e la qualita’ dei prodotti agroalimentari della food valley.

no_inceneritoreRicordiamo ancora una volta come la scelta di utilizzare gli inceneritori per lo smaltimento dei rifiuti sia una scelta scellerata e contro ogni logica di buon senso sia ambientale che economico e che inciderà pesantemente sulla nostra salute.
Ifatti l’impianto costera’ 180 milioni di euro che pagheremo TUTTI nella nostra bolletta, euro su euro e con la salute.

L’alternativa esiste ed è già realizzata in diverse realtà italiane. E’ già pronto un progetto anche per Parma, l’alternativa esiste!

  • realizzare un impianto come quello di Vedelago (Treviso), costa 10 milioni, pronto in 6 mesi contro i 3 anni dell’inceneritore, questo sistema ricicla il 98% dei rifiuti e non ha scarti di lavorazione, né fumi né combustione
  • vietare di produrre materiali non riciclabili
  • attuare politiche di riduzione, riuso, riciclo
  • applicare la raccolta differenziata spinta porta a porta in tutta la provincia

…è necessario, però, che chi decide, voglia ascoltarci!!!

Il 30 settembre è stata la giornata mondiale contro l’incenerimento dei rifiuti con manifestazioni in tutto il Mondo, a Parma la manifestazione organizzata dal Coordinamento Gestione Corretta Rifiuti si svolgerà il 17 ottobre.

Invitiamo quindi tutti ad aderire e partecipare alla manifestazione indetta per il 17 ottobre contro il progettato inceneritore di Ugozzolo, quartiere Spip, se lo chiederemo in tanti forse sarà possibile farci ascoltare da Comune e Provincia.

Ritrovo alle ore 16 davanti al Duc in viale Mentana a Parma da dove partirà un corteo che si concluderà in piazza Garibaldi.

Per maggiori info : Coordinamento Gestione Corretta Rifiuti

5 commenti

  1. il parmigiano attento informato intelligente ci sarà’? ci deve essere ,deve far sentire il suo disappunto, resta il fatto che gli errori , voluti o casuali , delle amministrazioni li pagheremo tutti ,,nota dolente la politica anche nei meandri comunali non funziona più , anzi funziona solo x le lobbi , e il clientelarismo ci avviamo verso la fine di un era? il crach del progresso? lingrasso dell occulto?

  2. Hai ragione, volevo dire che “siamo tutti sulla stessa barca”…
    grazie per tutte le informazioni, sinceramente non ne ero a conoscenza: solo leggendo il blog comincio a saperne di più!

  3. Olivia Ardioli

    oltre al fatto che l’aria non ha confini di paese o provincia o nazione…esiste anche un rapporto molto stretto fra l’inceneritore di Parma e la discarica di Novellara…siamo coinvolti anche NOI!

  4. Parma non è poi così lontano…
    Qui nella Bassa VOGLIAMO L’ARIA PULITA…
    Perchè il nostro caro Berlusca non trasferisce qui la sua villa?
    Un posto c’è… a UGOZZOLO!!!

  5. Bravi ragazzi continuate così, noi a Parma ci saremo!!!!!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.