Home / Eventi / “Vertenza CIP 6 O CI FAI?” – La parola a Paul Connett

“Vertenza CIP 6 O CI FAI?” – La parola a Paul Connett

In occasione dell’8° giornata mondiale contro l’incenerimento dei rifiuti del 30 settembre promossa da GAIA, l’Associazione Progetto Civile di Milano, il Gruppo Ambiente della Lista Provinciale ‘Per Un’Altra Provincia’, la Rete Nazionale Rifiuti Zero, l’Associazione Diritto al Futuro, il Comitato per l’alternativa al nuovo inceneritore di Desio e gli Amici di Beppe Grillo di Monza, in collaborazione con il Gruppo consiliare Lista Un’Altra Provincia-PRC-PdCI della Provincia di Milano, vi invitano al convegno:

“VERTENZA CIP 6 O CI FAI?” – LA PAROLA A PAUL CONNETT

SABATO 26 SETTEMBRE ALLE ORE 16.00
Spazio Guicciardini, via Melloni, 3, Milano – MM1 fermata: S. Babila.
Ingresso con offerta libera

Sarà presente un tavolo di raccolta per le adesioni alla vertenza contro i CIP 6.

Che cos’è il CIP 6? Oltre il 7% dell’importo della bolletta elettrica viene prelevato sotto questa voce. I fondi raccolti avrebbero dovuto finanziare la diffusione delle fonti rinnovabili, ma sono invece utilizzati per pagare gli impianti di incenerimento rifiuti. Questi ultimi, definiti in modo truffaldino ‘assimilati’ alle rinnovabili, non lo sono e bruciando sostanze inquinanti contribuiscono all’incremento di malattie respiratorie e tumori.
L’Italia è stata a tal proposito sottoposta a procedura di infrazione da parte dell’UE ed è stata condannata. Chiunque sia titolare di un contratto di fornitura elettrica, sia privato o aziendale, può chiedere tramite la vertenza contro i CIP 6 che promuoviamo, la restituzione della somma che dal 2001 al 2007 è stata illecitamente utilizzata e pretendere di non pagarla in futuro. Durante l’incontro vi sarà un tavolo apposito per la distribuzione e la raccolta della modulistica da compilare per aderire all’iniziativa che è in corso a livello nazionale.

E’ importante bloccare il finanziamento agli inceneritori che ognuno di noi inconsapevolmente effettua, aderisci all’iniziativa subito! Per farlo è facile, porta con te:
• fotocopia fronte retro del documento d’identità;
• fotocopia della bolletta del tuo fornitore di energia elettrica (ad esempio Enel);
• contributo di € 10,00 (dieci) per sostenere le spese legali che l’Associazione Diritto al Futuro sosterrà

Note sul relatore Paul Connett: Professore di Chimica per 23 anni presso la St. Lawrence University (Canton, NY); negli ultimi 22 anni le sue ricerche sulla gestione dei rifiuti e sugli inceneritori l’hanno portano in 49 Stati Usa e in 50 paesi stranieri, dove Connett ha tenuto oltre 2.000 pubbliche presentazioni.

Associazione Progetto Civile
Il Presidente
Eleonora D’Onofrio

Per ulteriori informazioni contattare:
Eleonora D’Onofrio e-mail: donofrio.eleonora@gmail.com,
Tel: 3496030982
e visitare i siti: www.dirittoalfuturo.it, www.progettocivile.org, www.no-burn.org

Un commento

  1. Fantastico Paul Connett, da non perdere, per quello che spiega e per come lo spiega!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.