Home / Eventi / “ISEE o Monte ore”: Mercoledì 9 settembre, convocata la Commissione Territorio, Ambiente e Benessere sociale

“ISEE o Monte ore”: Mercoledì 9 settembre, convocata la Commissione Territorio, Ambiente e Benessere sociale

Mercoledì prossimo alle ore 19,00 si terrà la prima convocazione della Commissione Territorio, Ambiente e Benessere sociale, di cui noi della Lista Civica 5 Stelle facciamo parte.
L’ordine del giorno sarà la “Banca del Tempo”… Noi a dir il vero non la chiemeremmo proprio così visto che la BANCA DEL TEMPO è tutt’altra cosa ma così è stata definita dal vice-sindaco Marco Lusetti.
Per capirci e per essere chiari in tale data si discuterà del metodo di assegnazione di € 100.000,00 del fondo straordinario istituito dal Comune di Guastalla per fronteggiare la crisi economica attualmente in atto.
Con la discussione si partirà probabilmente, visto che è stato allegato alla convocazione, da un documento già pubblico ed istituito dalla vecchia amministrazione. Lo potete leggere sul sito del Comune di Guastalla cliccando qui.
Tale documento con molte probabilità verrà stracciato… visto anche le ultime dichiarazioni fatte sui quotidiani da Marco Lusetti:

«Banca del tempo per i fondi anticrisi. I cittadini sono pagati in base alle ore che mettono a disposizione…
Crediamo che il semplice calcolo del reddito Isee risultante dalle autocertificazioni non sia pienamente credibile perché, per esempio, non tiene in considerazione gli anni di residenza e quindi il monte contributivo pagato dai cittadini…
il modello per stabilire la graduatoria è falsato. Non è reale…
Per assegnare i 100mila euro stanziati «non ci riferiremo quindi al parametro Isee, come la precedente amministrazione voleva fare. Abbiamo realizzato una proiezione e visto che con quel sistema i soldi andrebbero a poco più di 50 cittadini, gli stessi che già beneficiano degli appartamenti popolari e delle sovvenzioni comunali… »
(articolo l’Informazione 28 agosto 2009articolo l’Informazione 2 settembre 2009
)

Quindi da queste dichiarazioni e alla faccia della commissione pare che l’assegnazione dei fondi non verrà più eseguita tramite il quoziente ISEE.
Dichiarazioni riprese anche da questo stesso blog con un paio di riflessioni di Cheti Manghi, candidata come consigliere alle ultime amministrative 2009 per la Lista 5 Stelle Guastalla Liberata:

Fatto sta che… cosa ci andiamo a fare in commissione se alla fine hanno già deciso come procedere?

6 commenti

  1. Io, però vorrei chiedere ai lettori di questo sito.
    Dato che ci sono 100 000 Euro a disposizione per chi è stato colpito dalla crisi economica.
    Secondo voi,

    -Quali dovrebbero essere i requisiti per avere accesso a questi contributi?
    (in base all’ ISEE, in base alla situazione lavorativa, in base alle competenze….altro?)

    -Inoltre qual’è per voi, il modo migliore per distribuire questi soldi? sotto che forma ed in quali modalità?(contributo a fondo perduto, compenso per lavori civicamente utili, riduzione di rette, o utenze…altro?)

  2. Davide Zanichelli

    Sono contento che il tema sviluppi l’interesse delle persone e che questo si esprima attraverso il sito.
    Come dice Adelmo è necessario sapere come ha funzionato l’intervento in questi 3 mesi per sapere se e come è meglio adattarlo.
    Altrimenti si rischia di non avere la sufficiente cognizione di causa per poter decidere.
    Farò richiesta di queste statistiche al segretario della commissione.
    Bisogna cercare che questi 100 mila euro vengano spesi tutti e vadano a chi realmente è in difficoltà.

  3. Non capisco le ragioni della probabile decisione dell’attuale giunta di stravolgere le ” misure anticrisi ” prese dalla precedente amministrazione . SE la relative procedure sono state attivate dal 26-maggio scorso , come mai oggi si pensa di fare retromarcia su un tema così delicato ? Occorre sapere quante domande sono effettivamente pervenute agli uffici comunali fino ad ora; poche o tante che sono , non si può all’improvviso stracciare il tutto, Le domande presentate, se idonee con i requisiti richiesti, vanno portate a temine, altrimenti si ledono diritti ed aspettative legittime dei cittadini interessati. Essi sarebbero legittimati a ” fare causa ” al Comune se non mantiene le promesse fatte . E’ importante sapere dunque quale sia il cd stato dell’arte.
    Ritengo solo nel caso non ci fossero state richieste si potrebbe pensare ad individuare misure alternative e forse più efficaci di quelle precedentemente deliberate. Inoltre è fondamentale conoscere i dati occupuzionali , riguardanti il nostro territorio, ( quanti lavoratori\trici sono in cassa od in mobilità od in altra condizione di mancanza di lavoro ecc ..) . Senza conoscere l’esatta situazione, ogni discussione nel merito è ” campata per aria ” … Non voglio per ora entrare nel merito delle considerazioni del Vicesindaco, ma ribadisco che è basilare partire delle premesse sopra enunciate; non si può “scherzare ” con la dignità delle persone , soprattutto quando chi ha perso il lavoro o rischia di perderlo ha in gioco il futuro suo e della propria famiglia.
    cordiali saluti Candolo Adelmo

  4. Marco Dallai

    Lorenzo “non fa una piega”… hai ragionissima…
    Ma volevo solo evidenziare la strana procedura… e cioè che i contenuti della legge escono prima sui quotidiani e poi in commissione…

  5. Lorenzo Artioli

    magari ci andiamo a fare il lavoro di quelli che stanno all’opposizione:
    1. fare proposte costruttive
    2. vigilare sulle dichiarazioni e sull’operato di chi governa

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.