Home / Politica / Il terrone Impastato via dalla “Verdania”

Il terrone Impastato via dalla “Verdania”

Peppino ImpastatoOggi su Facebook questa incredibile notizia circolava alla velocità della luce. Merita sicuramente risalto mediatico perchè ha davvero dell’INCREDIBILE!

Il Blog di Beppe Grillo la presenta così:
La Lega che attaccava il mafioso di Arcore (copyright di Bossi) è estinta o forse non è mai esistita. Cristiano Aldegani, sindaco leghista di Ponteranica, in provincia di Bergamo, ha deciso che la biblioteca comunale non deve essere più dedicata a Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978. I morti da ricordare devono essere padani doc, non siciliani. La targa con il suo nome è stata rimossa. Un terun in meno.

… SENZA PAROLE!!!

5 commenti

  1. sono leghista, conosco Impastato e la sua tragica fine.
    Il sindaco ha sbagliato….e alla grande.
    ennio

  2. Non tutti i leghisti sono cosi’.
    Come non tutti i meridionali sono delinquenti cosi’ tutti i leghisti non sono come quel sindaco. Io conosco la storia di Impastato e da padano doc dico che ho estremo rispetto per cio’ che quel giovane siciliano ha fatto.

    Ennio

  3. mi associo ,è uno schifo, un enorme schifo…

  4. Da l’Antefatto:
    La Congregazione del SS.Sacramento, di cui faceva parte padre Giancarlo Baggi, regala al sindaco leghista di Ponteranica, in provincia di Bergamo, una perla di civiltà. Quella che segue è la lettera inviata al leghista Cristiano Aldegani, sindaco di Ponteranica, paese dove Vittorio Feltri è nato e risiede, anche se il Giornale, da lui diretto, ha ignorato la notizia, che ha deciso di togliere la targa in memoria di Peppino Impastato per sostituirla con quella di padre Giancarlo Baggi, considerato sacerdote nordista.

    *****

    La Congregazione del SS. Sacramento Curia Provinciale Italiana
    I Sacramentini: “la biblioteca comunale torni ad essere dedicata a Peppino Impastato”
    Prato, 11 settembre 2009

    In relazione agli articoli pubblicati oggi dalla stampa sulla decisione di dedicare la biblioteca del Comune di Ponteranica (BG) a un religioso sacramentino rimuovendo la targa di Peppino
    Impastato, Padre Santi Rizieri, Superiore Provinciale della Provincia Italiana dei Padri Sacramentini, precisa che: questa decisione è stata presa in assoluta autonomia dall’Amministrazione di Ponteranica e i religiosi sacramentini ne sono venuti a conoscenza solamente dopo che la delibera in questione era già stata approvata. La Comunità dei Padri Sacramentini riconosce e stima l’operato che contraddistinse il lavoro di padre Giancarlo Baggi, ma non può approvare che la memoria di un confratello sia usata in una logica di contrapposizione e di divisione, tanto più se questa contrapposizione riguarda un testimone di giustizia come Peppino Impastato, ucciso per il suo impegno civile. I religiosi sacramentini auspicano dunque che la biblioteca comunale torni ad essere dedicata a Peppino Impastato, fiduciosi che l’Amministrazione comunale riuscirà a trovare soluzioni alternative per ricordare l’opera di padre Baggi.

    Giuseppe Bettoni, vicario provinciale

  5. …troppe cose da dire vengono alla mente…
    ….riassumo: che schifo

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.