Home / Guastalla, il verde è solo nelle bandiere?

Guastalla, il verde è solo nelle bandiere?

Non voglio parlare del tempo. I telegiornali parlano del meteo molto più di quanto è umanamente sopportabile.

Chi vive nei dintorni di Guastalla si sarà reso conto che, in questi giorni afosi, entrando nella città dalla rotonda di viale Po, si ha la sensazione di imbattersi in un vero e proprio “muro di calore”. E’ noto a tutti che fuori dai centri urbani la temperatura estiva è, più bassa, questo all’incirca di 4 °C.

Fin qua niente di strano, d’estate fa caldo, ed in città di più.

Questo, sempre continuando col ragionamento, è dovuto al fatto che il cemento e l’asfalto di un quartiere si comportano, col calore, in maniera molto diversa di quanto fa, invece, un parco.

Così mi son chiesto, com’è messa Guastalla a verde pubblico? Date un’occhiata a quest’immagine, e ditemi se mi sono scordato qualche parco, o area verde.

guastalla-verde2

Capisco che è una stima di massima, ma, indicativamente, in centro, non andiamo oltre l’ 1-2 % della superficie.

Ecco perchè il titolo, che forse, ormai si usa il verde soltanto sulle bandiere dei partiti, perchè in centro se ne vede ben poco.

Che ne pensate?

Un commento

  1. Lorenzo Artioli

    In merito al verde pubblico, volevo sollevare il problema del parco in via Bellini (ex stadio Bonfanti), consegnato al comune da anni e mai attrezzato perché fosse fruibile come parco giochi, nonostante vari solleciti scritti da parte mia alla precedente amministrazione comunale.

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.