Home / Continuiamo a nascondere la polvere sotto il tappeto!

Continuiamo a nascondere la polvere sotto il tappeto!

Apprendiamo dai giornali (leggi l’articolo) della nuova ordinanza del neo Sindaco Giorgio Benaglia in merito alla “cosidetta” sicurezza.

Possiamo riassumere in “Via i mendicanti dal centro, e multe ai trasgressori”. A parte il fatto che in questa ordinanza ci sono due incongruenze:

  1. un mendicante come paga una multa? e siamo sicuri che, essendo nullatenente gliene freghi molto d’una multa? Magari potremmo infliggergli 10 frustate in pubblica piazza, che mi sembra migliore come deterrente! (specifichiamo che è un commento ironico… visto l’andazzo non vorremmo che qualche “facinoroso” ci prenda in parola…)
  2. via dal centro. Nel senso che andranno tutti nelle frazioni? oppure lo estendiamo a tutto il territorio delegando il problema ai comuni limitrofi?

Ma di cosa stiamo parlando!?
Quali sono le valutazioni che vengono fatte, da chi, in quale modo?
I problemi vanno affrontati e risolti alla radice!

Sappiamo perfettamente che esiste una “mafia” che gestisce i mendicanti. Non è più intelligente e lungimirante chi cerca di debellare queste organizzazioni e non chi punisce le vittime di tutto questo?
Togli 10 mendicanti dalla strada con galera e quant’altro e il giorno dopo l’organizzazione ne metterà 100, perché quei poveracci, non sono persone, ma vittime senza alcun valore, sono il mezzo per far soldi facili, e come tali, sostituibili senza alcun rimorso.

Bravo Sig. Sindaco Giorgio Benaglia, continui pure a spazzare sotto il tappeto, così tutto apparirà pulito ed ordinato e Lei avrà la coscienza d’aver fatto il bene del suo paese perché alla luce del sole non apparirà nulla di brutto.

Attenzione, perché come già abbiamo fatto notare a questa amministrazione, la vita riserva strane sorprese alla gente: quello che oggi guardiamo e giudichiamo negli altri, domani potrebbe essere il nostro vivere…

6 commenti

  1. Sapete cosa è capitato a mia madre dopo l’ordinanza all’uscita dalla Coop?
    Di solito appena uscita, quasi sulla porta, zingari o extracomunitari la bloccavano chiedendo soldi….adesso no! …Va alla macchina per caricare la spesa ed ecco che spuntano fuori facendola spaventare…uno era nascosto tra le macchine!!!!! Poi ne ha visto un altro sempre nascosto tra due macchine in attesa dei clienti!!!!!
    E’ questo l’effetto dell’ordinanza????????????

  2. Beh, ordinanza di pura facciata!
    E POI VORRA’ DIRE CHE TUTTI GLI ACCATTONI DIVENTERANNO VU’ CUMPRA

  3. Come gli schiavi al colosseo cosi’ il popolino si diverte e dimentica gli orrori quotidiani, perdonando l’ imperatore
    che in nome del “nuovo”ci fa godere delle sfortune altrui.
    La storia si ripete,ma quella che fa orrore,e di certo non rimmarrete tra le pagine piu’ belle.

  4. Ama il prossimo tuo come te stesso.

  5. Marco Dallai

    Non so se è un intervista… sembra così e leggendola… la prima cosa OVVIA che ho pensato, sorridendo, è stata: “MA A QUESTI COSA GLI IMPORTA DELLA MULTA?”
    Mi chiedo ma il giornalista (chiamandolo così gli faccio un enorme complimento…) cosa ci stava a fare lì???!!!
    Penso che la domandina ovvia sarebbe stata d’obbligo… eh eh eh. Chissà che presto non lo chiamino in RAI al TG1 !!!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.