Home / Il problema lavoro è davvero così sentito?

Il problema lavoro è davvero così sentito?

Venerdì 29 maggio,

s’è svolto un incontro pensato ed indetto dalla CGIL locale per confrontarsi coi candidati sindaci e capire le future intenzioni degli stessi rispetto tutti i temi che ci toccano odiernamente come cittadini.
Abbiamo, come Guastallesi, perso l’occasione per capire quali proposte pratiche e applicabili girano nelle creative teste di quella rosa di candidati che stanno correndo verso la carica di primo cittadino in comune.
L’abbiamo persa, non solo perché il pubblico era formato solo e unicamente da iscritti nelle varie liste o perché mancavano 3 dei 5 candidati :

  • Milone (partito dei pensionati) che non ha potuto abbandonare il lavoro (l’incontro era alle 17,30), forse anche non ritenendo importante il confronto coi cittadini che devono dargli il voto sulla fiducia non avendo mai organizzato momenti di incontro con gli elettori;
  • Benaglia, che ha addotto la mancanza delle altre forze sindacali come pretesto per non presentarsi (anche Lui lo voteremo sulla fiducia. Ci basta guardare quello che stà facendo il governo per sapere esattamente quello che farà a Guastalla);
  • Villani, che forse ha preferito mandare al suo posto Iemmi che ha alle spalle anni di esperienza come sindacalista nella CGIL e possiede un’invidiabile dialettica.

L’abbiamo persa, questa occasione, per quello che non è stato detto, per le domande non poste dal pubblico, per l’indifferenza che pervade ognuno.

Abbiamo ascoltato con interesse l’analisi approfondita e accurata di Ciro Maiocchi (coordinatore CGIL Guastalla) su temi che hanno spaziato dal lavoro al Welfare, abbiamo sentito Fiumicino ripeterle e sostenere l’operato dell’uscente amministrazione e Iemmi allargarsi alla situazione statale e lanciarsi nella populista proposta di trovare i soldi nelle banche e dalle aziende per risollevare l’economia.

Il nostro Davide Zanichelli, da parte sua, con l’emozione che ancora gli causa il parlare in pubblico, ha espresso alcuni progetti concreti attuabili a Guastalla, come, ad esempio, una società di costruzione di pannelli fotovoltaici che richiede manodopera, quindi offre lavoro, e abbasserebbe i costi della diffusione degli stessi, già ampliamente illustrata come possibilità di risparmio immediato a costo zero (abbiamo anche organizzato una serata in merito l’otto maggio scorso) se organizzata dal comune. Ha altresì illustrato la possibilità di creare un centro di riciclo tipo Vedelago e la possibilità di creare e rendere questi luoghi attrattive turistiche – culturarli remunerative ( ecc.ecc.)
Ha infine accennato alle infiltrazioni mafiose nella nostra regione e alcuni sistemi per riconoscerla ed evitarla.

Abbiamo sentito tanto politichese, bellissimo, affascinante, ma le uniche proposte concrete, i progetti già studiati e realizzabili, le idee, insomma, ancora una volte sono uscite da una sola persona: Davide Zanichelli, e allora……….

“VAI DAVIDE CHE CAMBIAMO IL MONDO !!!”

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.