Home / Politica / il Programma: “Gestione del Territorio”

il Programma: “Gestione del Territorio”

  • C.E.E.P. : Concessioni edilizie ecologicamente pure.
    Il Comune concederà la possibilità di edificare nuove costruzioni o modificare le esistenti solo in presenza di progetti ecologicamente puri che contemplino nel capitolato dei lavori e nello sviluppo degli stessi la creazione di soluzioni ecologiche sia in termini di materiale costruttivo che in materia di smaltimento rifiuti.
    Ad esempio:

    • locali appositi per la raccolta rifiuti differenziata;
    • soluzioni di scarico delle acque nere o recupero dei liquidi utili e sistemi a doppio circuito, acqua potabile per gli usi alimentari e non potabile per gli altri usi (igiene, lavaggio bucato, orto, ecc);
    • impianto di osmosi dell’acqua potabile onde far sgorgare dai rubinetti acqua “da bere”;
    • ripartitori di calore nei condomini e contatori dell’acqua individuali, in modo da ripartire la spesa energetica in base ai consumi reali di ciascun inquilino;
    • installazione di caldaie a condensazione con rendimento superiore del 30% rispetto alle normali caldaie;
    • installazione di pannelli solari termici e fotovoltaici;
    • per tutti gli edifici pubblici, complessi industriali e centri commerciali di nuova costruzione, sarà obbligatorio installare pannelli fotovoltaici in misura tale da garantire il proprio fabbisogno energetico.
  • Recupero aree dismesse.
    Verificare la possibilità di recupero di aree dismesse prima di coprire nuovo territorio.
  • Progetti Palazzetto dello sport e cinema.
    Seguire la realizzazione di queste opere applicando, ove i progetti già esistenti lo consentono, le direttive del nostro programma di risparmio energetico in modo da diminuire i futuri costi gestionali e di conseguenza le spese per gli utenti finali, i cittadini.
  • Incentivazione degli accordi con le Energy Service Company (ESCO), società che fanno ristrutturazioni energetiche a loro spese e che si ripagano incassando, per un certo numero di anni, il risparmio energetico che riescono ad ottenere.
  • Riqualificazione del verde urbano riequilibrando il rapporto tra organico e inorganico, con scopi non solo estetici ma soprattutto per aumentare l’alimentazione delle falde idriche riducendo l’impermeabilizzazione dei suoli, per abbassare la temperatura cittadina e per un migliore assorbimento di Co2 che riduce l’inquinamento urbano.
  • Orti pubblici: localizzare appezzamenti di terreno da suddividere e dare in gestione ai privati a scopo di coltivazione ortofrutticola personale.
  • Ristrutturazione ove necessario della rete idrica per ridurne le perdite, con gare d’appalto che consentano di trasformare i risparmi sui costi di gestione in quote di ammortamento degli investimenti, cioè affidandosi a società come le Energy Service Company (ESCO).
  • Rivalutazione della zona golenale.
    Revisione del PAE (Piano provinciale escavazioni) con modifica delle cubature di sabbia da estrarre e relativo prezzo.
    Continuare e dove possibile migliorare le piste ciclabili con deviazioni che penetrino nella golena; creare aree di sosta attrezzate per pic-nic e percorsi vita che favoriscano un rapporto più intimo con la natura.
  • Mercatini agricoli Bio e/o Km Zero. Implementare la presenza di produttori locali tramite l’allestimento “pilota” di un mercato dedicato appunto a prodotti filiera corta (Km Zero) e/o Bio con tracciabilità garantita in modo da valorizzare produzione ed economia locali e contestualmente disincentivare la cementificazione.
    Tale iniziativa potrebbe essere inserita nei giorni di riposo delle altre attività. Nel caso l’iniziativa abbia un riscontro positivo nella cittadinanza si potrà valutare il reperimento di un luogo coperto per il periodo invernale mentre in estate si potrà favorire  le frazioni con un programma itinerante dell’iniziativa.
  • Incentivare la formazione di gruppi d’acquisto solidale (GAS) per prodotti alimentari biologici e/o Km Zero.

2 commenti

  1. Elena Ardioli

    …Bravi!!! Finalmente un modo DAVVERO nuovo di (ri)pensare al (nostro) futuro!!! …avanti così!

Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.