Home / Politica / il Programma: “Web e Tecnologie”

il Programma: “Web e Tecnologie”

Il Comune deve garantire a tutti l’accesso alla rete, superando ogni ostacolo tecnico ed economico, favorendo la diffusione di tecnologie come il WIMAX, estendendo le reti senza fili comunali WI-FI, stringendo accordi con gli operatori telefonici per coprire con la banda larga le zone non raggiunte. Le tecnologie semplificano il rapporto tra cittadino e Comune: meno burocrazia, meno costi per i cittadini, meno tempo perso, più efficienza. Inoltre rendendo la rete accessibile a tutti si potrebbero sviluppare opportunità di TELELAVORO con benefici sul traffico e sulla qualità della vita dei lavoratori.

  • Cittadinanza digitale (chiave d’accesso personale) a ogni residente e casella di posta certificata per le comunicazioni con il Comune. Ogni cittadino disporrà di credenziali per l’accesso on-line di un’area riservata personale
  • Possibilità di usufruire di una connessione ad internet gratis tramite pc o in modalità Wi-Fi, nelle zone culturali o di aggregazione, biblioteca, scuole, piazze, parchi. Poiché internet deve essere considerato un diritto di ogni cittadino. Soltanto i residenti, in possesso delle credenziali personali potranno accedervi. Per il turismo è prevedibile la possibilità di credenziali temporanee per i turisti.
  • Servizi comunali disponibili, ogni volta che questo sia possibile, via Internet. Quando possibile la richiesta di documenti personali, o la compilazione di moduli può essere realizzata on-line. Con l’obiettivo di ridurre le code all’URP
  • Consigli comunali pubblici in diretta streaming via Internet (punto già espresso nella categoria Trasparenza)
  • Postazioni internet gratuite. Dotare i Centri Sociali e aggregazione di PC a costo zero sfruttando progetti quali “Tecnologia Recuperata” (vedi iniziativa grillireggiani)
  • Promuovere corsi di informatizzazione e Internet
  • Organizzare corsi gratuiti, ad esempio coinvolgendo i ragazzi delle scuole superiori, per l’insegnamento di semplici software e internet per gli anziani
  • Introduzione del software Open Source nell’amministrazione ed in ogni organo del Comune. In modo da alleggerire la spesa dai costi delle licenze e favorire le competenze locali
  • Come già accade a Treviso su proposta del consigliere comunale David Borrelli (Grilli Treviso), utilizzare la tecnologia Skype per permettere ai cittadini di chiedere informazioni e documenti al Comune, senza bisogno di cercare parcheggio e di attendere lunghe file per l’accesso, promuovendone ovviamente la conoscenza e l’utilizzo.
Il Blog di Guastalla 5 Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Guastalla 5 Stelle
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento".

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog NON potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.